02 Dicembre 2020
news
percorso: Home > news > News Generiche

PAROLA A..: MARCO GIARDINO E NICOLO' ROBERTI

16-05-2020 13:12 - News Generiche
Ventesima puntata per la nostra rubrica "Parola a..", in cui intervistiamo i tanti ragazzi del settore giovanile della Bacigalupo Vasto Marina. Tocca ai due portieri classe 2005, Marco Giardino e Nicolò Roberti: Marco è arrivato nella nostra società nel 2016, Nicolò nel 2017. I due hanno difeso i pali della squadra che nella passata stagione ha vinto il titolo regionale under 14, ottenendo uno splendido trionfo e confermandosi poi a buoni livelli anche nell'annata in corso. Andiamoli a conoscere meglio.

Ciao ragazzi! A causa del Coronavirus, stiamo tutti attraversando un periodo molto particolare. Come lo state trascorrendo e quali attività svolgete nell'arco della giornata? Quanto vi mancano il calcio, la squadra e i vostri compagni?
Marco Giardino. Io passo le mie giornate svolgendo le lezioni online e facendo lunghe pedalate in bici. La cosa che mi manca di più è divertirmi con i miei compagni all'allenamento e vincere le partite.
Nicolò Roberti. Riempio la mia giornata studiando, giocando con i videogiochi o allenandomi. Il calcio mi manca tanto, forse pure troppo, e anche la squadra e i compagni mancano parecchio.

Siete entrambi portieri. Quando e come è nata la vostra passione per questo ruolo di grande responsabilità?
Marco Giardino. La mia passione è nata circa 6 anni fa, mentre stavo facendo una partita a beach soccer con i miei amici: in quell'occasione mi avevano fatto stare in porta, da lì ho capito che era un ruolo che mi piaceva molto e che non l'avrei mai abbandonato.
Nicolò Roberti. Fin da piccolo mi piaceva l'idea di tuffarmi per raccogliere un pallone: in seguito, dato che a nessuna delle persone con cui giocavo a calcio piaceva stare in porta, andavo tra i pali sempre io, arrivando al punto che mi ci sono affezionato.

Massimo Marconato, con la sua esperienza e le sue qualità, è sicuramente una persona fondamentale per voi. Quanto è stato cruciale poter migliorare con un "numero uno" come lui? Cosa vi ha colpito di più dei suoi insegnamenti?
Marco Giardino. Mister Marconato per me è un punto di riferimento sia come allenatore sportivo sia anche come allenatore di vita, avere un mister come lui è un privilegio.
Nicolò Roberti. Di sicuro allenarsi con Marconato è stata ed è una bella esperienza. La cosa che mi ha colpito di più è come riesca ad incastrare perfettamente, durante gli allenamenti, il lavoro e il sacrificio con il divertimento.

Siete arrivati nella nostra società da alcuni anni (Marco nel 2016 e Nicolò nel 2017), integrandovi in maniera veloce. Come vi siete trovati in questo ambiente?
Marco Giardino. Fin da subito mi sono trovato molto bene con i compagni e con gli allenatori: essendo stata la mia prima società, devo dire che per me è come una famiglia.
Nicolò Roberti. Mi sono trovato bene fin dall'inizio sia con la società sia con i compagni, anche se durante le prime partite avevo molta insicurezza, considerando la nuova esperienza di giocare in un campo in terra.

Parliamo un po' del trionfo della passata stagione, con la splendida vittoria del titolo under 14. Credevate fin dall'inizio di potercela fare o le qualità della squadra sono venute fuori gradualmente?
Marco Giardino. Sapevamo tutti dall'inizio che eravamo tra le squadre candidate a vincere, ma io personalmente nella prima fase non avevo mai pensato che avremmo raggiunto quel traguardo.
Nicolò Roberti. Sinceramente non avrei mai pensato di vincere il campionato, devo dire che le qualità della squadra sono venute fuori gradualmente.

Secondo voi, in quale partita c'è stata la spinta decisiva per il titolo?
Marco Giardino. Secondo me, è stato molto importante il pareggio fuori casa contro i Biancorossi Teramo, in cui abbiamo trovato il 2-2 all'ultimo minuto.
Nicolò Roberti. Secondo me, la vittoria decisiva è stata quella per 3-2 in casa contro il River.

Arriviamo all'ultima giornata contro la Gladius, un'altalena di emozioni. Ci raccontate le vostre? Com'è stato andare in vantaggio, venire rimontati ed essere sotto 3-1, e infine raggiungere il 3-3 nei minuti di recupero? Cosa avete pensato prima del rigore decisivo trasformato da Larivera?
Marco Giardino. Il mister mi ha fatto entrare poco dopo l'intervallo e nel corso del secondo tempo siamo andati sotto per 3-1: io ero distrutto, ma nel momento in cui Larivera ha segnato il primo rigore ho pensato che la gara si poteva ancora recuperare. Quando poi negli ultimi secondi l'arbitro ha fischiato il secondo rigore, io non ci credevo: sono andato vicino a Claudio Vespasiano e ci siamo entrambi girati verso i genitori, esultando insieme a loro quando il pallone è entrato in rete.
Nicolò Roberti. Quando ci hanno rimontato ero frustrato: ma poi, quando Larivera stava per calciare il secondo rigore, ero sicuro che non l'avrebbe sbagliato.

Dovendo fare una scelta, qual è la parata più bella che avete fatto con la nostra maglia?
Marco Giardino. La parata più sensazionale l'ho fatta l'anno scorso nella seconda fase dei giovanissimi sperimentali: ho blindato il nostro vantaggio nella vittoria per 2-1 in casa contro la Virtus Ortona, deviando sulla traversa un forte tiro dell'attaccante avversario.
Nicolò Roberti. Per me la parata più bella è stata quella sul rigore in trasferta contro la Virtus Lanciano, nella gara giocata quest'anno e terminata 1-1.

C'è una gara in cui vi siete sentiti insuperabili e che, quindi, ricordate con maggior piacere? In quale partita, invece, potevate far meglio?
Marco Giardino. La gara in cui mi sono sentito più a mio agio è stata sempre l'anno scorso nella seconda fase dei giovanissimi sperimentali, nella trasferta vinta per 2-1 a Ortona; mentre, per il resto, in ogni partita c'è sempre qualcosa da migliorare.
Nicolò Roberti. Quest'anno, durante la partita contro gli Aquilotti San Salvo vinta 5-2, mi sono sentito insuperabile; mentre nella gara pareggiata per 1-1 contro la R.C. Angolana potevo fare sicuramente di più.

Di quale squadra di serie A siete tifosi? Quale calciatore ammirate di più?
Marco Giardino. La squadra di serie A di cui sono tifoso è il Milan; i portieri a cui mi ispiro sono Kepa del Chelsea e Pickford dell'Everton.
Nicolò Roberti. Anche se gioco a calcio, non ho una squadra preferita e nemmeno un giocatore preferito dal quale prendere esempio.

Qual è il vostro punto di forza? E in quale aspetto, invece, secondo voi dovete migliorare?
Marco Giardino. I miei punti di forza credo siano la voglia di imparare e la reattività, mentre i miei punti deboli sono l'altezza e l'ansia da prestazione.
Nicolò Roberti. Il mio punto di forza non so bene quale sia; di sicuro però posso dire che devo migliorare, anche urgentemente, sulle uscite.

Quale partita, per le emozioni o per l'importanza, ricordate con maggior piacere con la nostra maglia? E perchè?
Marco Giardino. Ovviamente non dimenticherò mai il 3-3 contro la Gladius, è una partita che porterò sempre nel cuore perchè ha rappresentato il mio primo trofeo vinto in carriera.
Nicolò Roberti. Non ho dubbi, di sicuro la gara con la Gladius, nella quale penso di aver provato le emozioni più forti durante una partita di calcio.

Intervista realizzata da Loris Napoletano
Nickname





Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
INFORMATIVA PRIVACY
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti.
scopo organizzativo interno

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento intermini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi info@asdbacigalupovastomarina.it. I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1042761 ). Questo riportato è l´indirizzo controllato in data 28/11/2008 se successivamente variato, non è di nostra competenza, ti consigliamo di cercare sul sito del Garante della Privacy e/o sul sito della Guardia di Finanza.

Titolare del trattamento di dati personali è
A.S.D. Bacigalupo Vasto
Viale D´Annunzio 68 - Vasto (Chieti)
Tel.0873/372414 Fax.0873/372414
torna indietro leggi INFORMATIVA PRIVACY  obbligatorio